Benvenuti Musica Libri Fotografia Ricerca NovitÓ Contatti HOME
© Bruno Lombardi 2017                                    Parole, Simboli, Suoni, Ricerca, Immagini
MUSICA Le esperienze musicali da solista ed in gruppo. I testi e le canzoni. Spettacoli. La Musica come ricerca.
LIBRI I libri e gli scritti di ricerca: dalla poesia alla filosofia, passando per la musica. Tutte le presentazioni al pubblico.
FOTOGRAFIA In viaggio, per conoscere e documentare: natura, archeo, feste religiose e profane, musica, e tanto ancora.  
RICERCA I canti a 4 voci tradizionali di Sardegna, i Gremi di Sassari, le Confraternite, e tanto altro ancora.
MENU
Bruno Lombardi si occupa da tanti anni di poesia, filosofia, musica, letteratura, ricerca sul campo (antropologia, storia, etnografia,   etonomusicologia, linguistica, documenti); conferenziere, consulente, studioso di Simbologia e Linguaggio Simbolico,   scrittore fotografo (più di 200.000 immagini in possesso). Da diversi anni approfondisce un metodo narrativo basato   su componimenti poetici e filosofici intrisi di un forte significato; componimenti poetico-filosofici che vanno inoltre   ad ispirare studi fotografici, pittorici, antropologici e musicali. Poesia, filosofia, musica, narrativa, fotografia,   si incontrano con la ricerca antropologica, teologia, pittura, storia, archeologia, creando un’analisi dell'uomo originale   ed affascinante che invita ad una lettura meditativa. Non partecipa a concorsi e gare a premi di qualsiasi natura   (premi di poesia, di letteratura, etc). Ricercatore indipendente in campo antropologico, con all’attivo ricerche sul campo   dedicate alle dinamiche culturali della Sardegna (canti a cuncordu e tenore, confraternite, gremi, analisi di documenti   antichi e non, etc). Ha all’attivo studi ed approfondimenti di: simboli e simbologia, poetica, filosofia, psicologia, sociologia,   teologia, fotografia, musica, pittura, scultura, archeologia, storia, matematica, fisica, chimica; quattro libri pubblicati,   4 mostre fotografiche ed etnografiche, conferenze e convegni, due gruppi musicali, diversi progetti di ricerca sul campo.   È autore e coordinatore de “La Cultura in Sardegna” e “Cuncordu e Tenore di Sardegna”, che riportano interviste, immagini,   registrazioni audio e video di artisti e personaggi della cultura tradizionale sarda. È chiamato in varie occasioni culturali   (musica, poesia, pittura, conferenze, dibattiti, etc) come relatore ed osservatore, ed in TV come in Radio. È nipote   di Giovanni Casu di Martis, protagonista del canto Sardo-Logudorese degli anni '20; è definito “creatore d'immagini”   dallo scrittore Antonio Strinna.   Attualmente è impegnato sul reimpianto della tradizione del Canto a Cuncordu a Sassari col suo progetto   "Cantori a Cuncordhu di Sassari" (tra concerti, convegni, laboratori), alla promozione del suo nuovo libro   "I 300 scritti sull'amore, la cultura, la poesia, la filosofia, l'arte, i simboli, l'essere ed esistere, Dio", serie di presentazioni   del libro da lui curato con il cugino Antonio "Delinquenti e politici: ricordi d'un campo della morte - memoriale di prigionia   a Mauthausen di Paolo Lombardi",  collaborazioni con artisti, approfondimenti di Linguaggio Simbolico, lezioni di cultura   sarda, lezioni di poetica e filosofia, organizzazione di eventi culturali, continui contatti per consulenze varie   (conferenze, seminari, ricerche antropologiche sui Gremi di Sassari, altre tradizioni popolari), ricerche antropologiche   sui canti a Cuncordu e Tenore (compresi “a Cuntzertu”, “a Cussertu”, “a Cunsonu”, “Cuntrattu”, “a Tasgja”).